sabato 21 settembre 2019

Mancanze

Vedete? faccio tutto.
Lavoro, parlo, sorrido; guido, parcheggio, chiudo l'auto; rientro, prendo l'ascensore, saluto;  lavo, riordino, spazzo.
Tutto.
Ma sotto le ciglia, nei triangoli perlati del tempo, quando il tamburo rallenta il suo rullare, sogno.
Sogno il passato, rivedo, riascolto, e mi capita di sorridere tra me e me, di trattenere il respiro un secondo; oppure piango, ma davvero però.
(E al crepuscolo è anche peggio, o la sera.
La notte).



1 commento:

  1. Ci sei ma non ci sei. E' così per (quasi) tutti. La foto mi ricorda un posto in cui ho vissuto in passato.

    RispondiElimina