lunedì 24 settembre 2018

periodi

Periodicamente succede questo.
Diciamo che io sono una tipa un po' riservata. Sto per fatti miei.
Ho la mia famigliona  che mi tiene nella sua orbita
e io ne sono felice.
Il lavoro a testa bassa, tipo somaro che gira con gli occhi bendati per far andare la mola.
...
Periodicamente gruppetti di persone esprimono simpatia per me.
In modo inatteso, imprevisto, imprevedibile
e, direi, ingiustificato (per i motivi elencati prima).
Questa fase di fascinazione dura un paio d'anni, sì e no.
poi, comincia il desiderio di annientarmi.
Ma perchè?
Perchè non mi lasciano in pace?
...
Avrei naturalmente la mia teoria.
A queste persone sembro incertae sedis
Si incuriosiscono.
Vorrebbero comprendermi, sminuzzarmi. acquisirmi.
Ma non ci riescono...
questa cosa le indispettisce
alla curiosità si sostituisce la rabbia.


4 commenti:

  1. This blog was... how do I say it? Relevant!!
    Finally I have found something that helped me.
    Cheers!

    RispondiElimina
  2. Se mi permetti il termine fascinazione è molto generico e omnicomprensivo.
    Esiste anche nel virtuale una seduzione della scrittura, seduzione in senso stretto ( sembra incredibile ma è così) e tale semntimento come tutte le emozioni a sfondo erotico porta con sè anche il germe della distruzione, della gelosia e del possesso! Contesto terribile e da evitare assolutamente, io porto sulla pelle quel tipo di cicatrici.
    C'è poi la curiosità intellettuale, molto più libera e profonda dell'eros, meno esclusiva e più complessa. essa nasce da ciò che si legge e dal riflesso che compare nel nostro immaginario per chi ha scritto. Vi sono molte componenti, molti particolari anche piccoli ma essenziali ( sintassi terminologia, grafica e colori...) cose che ti sfiorano la mente e la portano ad un altro livello intuitivo, ti fanno pensare anche se non avrai mai la vera realtà di chi ha scritto tra le mani.
    io la vedo così, io leggo chi scrive così. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che hai ragione? diciamo che non avevo fatto tutto questo ragionamento... ma avevo capito a fiuto che troppi complimenti presagiscono un nugolo di coltellate. Non amo il plauso della folla. Scrivo perchè mi va(anzi: scrivo perchè è più forte di me). Grazie per il commento, ciao!

      Elimina