campanellino

sabato 22 luglio 2017

il maleficio delle forbici

Avevo moltissimi capelli. Color castano ramato. Capelli normanni, bellissimi.
Poi, l'età. Poi, i figli. Poi, farmaci.
Stabilito che ormai non sono esattamente quanti e quali erano prima, e vabbè, è nell'ordine delle cose, è la legge del tempo che si riappropria della materia, persone comprese...
Ma qual è il meccanismo malefico per cui taluni operatori del settore estetico (termine generico scelto di proposito) si sentono in dovere di raparmi?
Perchè, data la lotta che ho dovuto sostenere (talvolta, ahimè, soccombendo) l'impressione è che si siano prefissi questo scopo. Va detto che, se donne, loro i capelli se li tenevano lunghi, e così le figlie e le nipoti e le amiche. Io invece dovevo tenerli cortissimi e in taluni casi pure RICCI cosa che odio. I miei capelli sono lisci e così li voglio tenere.
Insomma, finisce che a un determinato punto della guerra, cambio l'operatore del momento.
...
Ma mica termina così: perchè tutta la storia si ripete da capo, altrove.
(La foto qui inserita è tratta, ovviamente, dal web).
Voglio precisare che: probabilmente pensano di rendermi più carina (!), oppure che sono irrecuperabile (!!), oppure che ho capelli impossibili (!!!).
Ma penso che in ogni caso l'ultima scelta, l'ultima parola, dovrebbe essere la mia.
Penso che insistere sia una cosa del tutto sbagliata.





1 commento:

  1. Mi mancavano gli ultimi tre post adesso ho riempito il vuoto. Vorrei che almeno una piccola parte della tua nuova determinazione giungesse fino a me e diventasse mia.
    Leggerti è un piacere che necessita del tempo e del luogo "giusto", così si placano certi istinti frettolosi che il web alimenta oltre misura. Avrai per natura capelli lisci ma lo spirito è molto ondulato.
    Ti commento da uno dei miei blog risistemati perché è l'ultimo in ordine di tempo, per comodità tecnica, per pigrizia, stanchezza... Perché son fatto così: mille blog un solo blogger ma in estinzione.

    RispondiElimina